Sbattitore elettrico: caratteristiche, prezzo e manutenzione

Tra gli accessori da cucina lo sbattitore elettrico è davvero uno strumento la cui presenza è indispensabile. E’ infatti particolarmente utilizzato per montare con facilità albumi, creme, panna, ma anche salse e condimenti salati.

La rapidità e la semplicità con cui lo sbattitore elettrico miscela gli ingredienti dipende, ovviamente, dalle sue caratteristiche tecniche, così come dalle prestazioni e dalla potenza del motore.

In questa breve guida sono dunque riportati alcuni consigli per aiutarvi nella scelta del migliore sbattitore elettrico.

Sbattitore elettrico: prestazioni e caratteristiche

Il primo aspetto di carattere tecnico da prendere in esame quando si parla di sbattitori elettrici è la potenza del motore. Questa grandezza è espressa in watt (W).
La scelta in merito è davvero ampia: è possibile, infatti, trovare sbattitori  da 150 W fino a strumenti molto potenti, da 450 W. Questi ultimi sono pensati specificamente per la lavorazione alimentare di impasti particolarmente consistenti.

Quanto alla durata massima di utilizzo, ricordiamo che ogni sbattitore elettrico è programmato per effettuare lavorazioni non superiori ai 5 minuti. Qualunque sia dunque la tempistica di lavorazione supportata dal nostro sbattitore, è consigliabile non effettuare troppi cicli di seguito. Tra una preparazione e l’altra lasciamo raffreddare il motore prima di avviare il dispositivo per un nuovo impasto.

Sbattitore elettrico: le funzioni

Maggiore sarà il numero di funzioni supportate e più versatile sarà il macchinario da cucina su cui ricadrà la nostra scelta. Dunque le funzionalità del nostro sbattitore elettrico rappresentano un altro importante parametro per definire la nostra scelta.

Tutti gli sbattitori elettrici attualmente presenti in commercio ci permettono di impostare diverse velocità: i dispositivi sono dotati di diversi parametri, così da modulare la rotazione delle fruste a seconda della quantità e della densità degli ingredienti da lavorare.
Normalmente, le velocità che è possibile selezionare su uno sbattitore elettrico sono 3, tuttavia i modelli più avanzati arrivano a supportarne addirittura 5.

Alcuni sbattitori elettrici ci consentono di scegliere tra un funzionamento ad impulsi ed uno continuo. Nel primo caso dovremo tenere premuto il pulsante di avviamento e dovremo rilasciarlo solo a lavorazione terminata. Questo tipo di sbattitore è sconsigliato nelle preparazioni alimentari più lunghe, quando l’impasto ha bisogno di tempo per amalgamarsi.
In questo caso sarà meglio affidarsi allo sbattitore a funzionamento continuo.

Il prezzo medio di uno sbattitore elettrico

In commercio possiamo trovare sbattitori elettrici dotati di fruste ed accessori vari, per una cifra davvero molto bassa.
Negli ipermercati troviamo addirittura sbattitori in plastica a soli 20/30 euro.

Tuttavia, per avere una macchina efficiente ed affidabile bisogna spendere un tantino di più. Marchi come Bosch, Moulinex, Kenwood ed altri molto noti offrono soluzioni pensate per l’uso domestico senza tralasciare una cura professionale per il dettaglio.
Inoltre queste case produttrici vantano ricambi facilmente reperibili e un buon servizio di assistenza. Con una spesa intorno al centinaio di euro o poco più potremo acquistare uno sbattitore che ci supporterà nella preparazione delle nostre ricette per molto tempo.

admin