Come pulire la friggitrice elettrica

Le friggitrici, sia domestiche che professionali, sono apparecchi da pulire con grande frequenza. La pulizia non solo dovrà essere attenta e meticolosa per via dei resti di cibo che vi rimangono depositati, ma deve essere successiva ad ogni utilizzo. Friggitrice elettrica: quando e come pulirla? Se utilizziamo spesso la friggitrice, è importante cambiare l’olio e pulirla ogni 2 o 3 giorni circa, così da evitare accumuli di sporco. Se invece la macchina viene utilizzata più sporadicamente, va pulita a seguito di ogni utilizzo. Ecco dunque di seguito alcune buone norme da osservare: In quanto elettrica, la friggitrice non deve essere messa in immersione nè tantomeno in lavastoviglie. Eliminiamo i residui di olio dal serbatoio della friggitrice e dal coperchio. In che modo?Utilizziamo della carta da cucina o una spugna umida per eliminare i resti di cibo e unto dall’interno… Leggi Tutto

Continua a leggere Come pulire la friggitrice elettrica

La manutenzione della vostra affettatrice

L’affettatrice è uno di quegli apparecchi casalinghi davvero immancabili nelle nostre cucine. Dato che la sua superficie di taglio, per forza di cose, è a stretto contatto con le pietanze, è importante non solo una manutenzione periodica, ma anche una pulizia accurata a seguito di ogni utilizzo. Dalle operazioni di ordinaria pulizia alla manutenzione periodica, eccovi illustrati alcuni consigli per far durare a lungo  la vostra affettatrice e assicurarvi un’eccellente affettatura dei vostri salumi. Alcune considerazioni prima della pulizia Pulire l’affettatrice è essenziale per mantenere intatta nel tempo la qualità del taglio e garantire una lunga vita alla vostra macchina. Tuttavia, per massimizzare questi aspetti, le buone pratiche iniziano già dal momento della scelta dell’affettatrice. Quando acquistiamo un’affettatrice, dobbiamo avere cura di verificare sempre: Utilizzo di materiali antiruggine: pulire un’affettatrice serve a poco se le componenti sono arrugginite… Leggi Tutto

Continua a leggere La manutenzione della vostra affettatrice

Il tappeto elastico fa bene?

Usare il tappeto elastico, fa certamente bene, perchè saltare fa bene alla salute per il divertimento che provoca e perchè divertendosi migliora anche l’umore. A cosa serve il tappeto elastico. Utilizzare il tappeto elastico fa bene, secondo i recenti studi effettuati nel settore benessere e ben accolti pure dai centri sportivi, ciò è confermato dall’avvio di corsi che usano tale strumento per vari tipologie di allenamento e per riabilitare soggetti che presentano problemi fisici vari, usare il tappeto elastico pertanto consente di poter apportare un miglioramento all’umore perché stimolerebbe l’endorfina, consente anche di poter rassodare la muscolatura e di andare a ridurre la cellulite, si tratta di un ottimo metodo per poter bruciare calorie , ovvero 90-95 all’ora, incrementa la circolazione ed anche il sistema linfatico ed infine migliora la resistenza fisica e la respirazione. In molti si chiedono se… Leggi Tutto

Tagliacapelli: è meglio cordless?

Il tagliacapelli è un dispositivo sempre più ricercato anche in Italia, sospinto dalla voglia di curare il proprio aspetto che sembra il nuovo input della moda. Se negli anni passati erano tornati prepotentemente di moda i capelli lunghi, ora sembra affermarsi il trend inverso, con molte persone che preferiscono un taglio molto corto, una abitudine ormai invalsa soprattutto tra coloro che lavorano a contatto con la clientela. Per questa particolare categoria di persone può quindi rivelarsi molto importante poter fare conto su un dispositivo facile da usare e in grado di tenere in perfetto ordine la capigliatura. Molti di loro, peraltro, sono soliti spostarsi proprio per motivi di lavoro e magari a rimanere fuori di casa per periodi più o meno lunghi di tempo. In questo caso può rivelarsi molto utile il tagliacapelli cordless. Perché scegliere un tagliacapelli… Leggi Tutto

Continua a leggere Tagliacapelli: è meglio cordless?

Idropulsore: i segreti per un sorriso smagliante

Tutti noi desideriamo un sorriso smagliante. Di quelli che affollano i nostri televisori: denti bianchi e splendenti. Ma quali sono i segreti per ottenere questo ambito traguardo? La soluzione è una, ma non è affatto semplice: serve una corretta igiene orale. Sembra facile a dirsi, eppure non è così. Sono tanti, infatti, gli errori che commettiamo ogni giorno senza rendercene conto, apportando così danni alla salute dentale. Uno degli articoli che va utilizzato per igienizzare il cavo orale è senza alcun dubbio l’idropulsore dentale. Dalla forma è simile allo spazzolino, ma la funzione è del tutto diversa. Con il suo getto d’acqua, questo apparecchio serve ad eliminare i residui di cibo e la placca batterica dagli spazi interdentali e dalle gengive. Va utilizzato con cautela, senza mai concentrarsi su un unico punto, per evitare sanguinamento… Leggi Tutto

Continua a leggere Idropulsore: i segreti per un sorriso smagliante

Meglio il box o il recinto per i nostri bambini?

Intorno ai 5 mesi di vita, i nostri piccoli iniziano ad osservare per bene il mondo che li circonda e provano a sforzare tutti i loro “muscoletti” per gattonare o stare seduti. E’ allora che possiamo pensare di acquistare e montare in casa un box. Uno spazio importante per la crescita del bambino: i nostri figli impareranno a giocare e a divertirsi con sonagli, musichette e colori. Inoltre con il passare del tempo, grazie alle maniglie presenti nel box, faranno le prime prove per sollevarsi. Il box rappresenta un luogo sicuro e protetto dove i genitori possono lasciare soli i propri figlioli e dedicarsi intanto alla preparazione di pappine o ad una chiacchierata con i familiari. Non va inteso come un parcheggio per bimbi, questo è sottinteso. Il box deve essere visto come un’area giochi,… Leggi Tutto

Continua a leggere Meglio il box o il recinto per i nostri bambini?

Cancelletto per bambini: quando e dove installarlo

Più i bambini crescono, maggiori sono le preoccupazioni dei genitori. La missione più importante di ogni mamma e papà è quella di proteggere i propri figli. Nei primi mesi di vita il piccolo inizia già a voler conquistare la propria autonomia, iniziando a gattonare.  Una fase delicata ma al contempo importante in quanto il piccolo rafforza la sua muscolatura. Non bisogna mai bloccarli ma al massimo spingerli ad esplorare il mondo circostante. Per evitare che naturalmente possano farsi male, bisogna correre ai ripari. I cancelletti di sicurezza rappresentano una giusta soluzione che può essere presa quando i nostri bambini hanno circa 6 mesi. Tutto quello che c’è da sapere sul momento giusto per installarli in casa è scritto su www.cancellettoperbambini.it. Casa più sicura Sono numerose le zone di casa che possono rappresentare un pericolo per i… Leggi Tutto

Continua a leggere Cancelletto per bambini: quando e dove installarlo

Articoli più recenti